Mediazione familiare e Counseling
Get Adobe Flash player

LA METAMORFOSI

Mediazione Familiare e Counseling

 

L'Amore é un Processo Attraverso Il quale ti restituisco dolcemente a te stesso.
(S. Expery)

La Mediazione Familiare è un percorso per la riorganizzazione delle relazioni familiari in vista o in seguito alla separazione o al divorzio: in un contesto strutturato il mediatore, come terzo neutrale e con una formazione specifica, sollecitato dalle parti, nella garanzia del segreto professionale e in autonomia dall’ambito giudiziario, si adopera affinché i partner elaborino in prima persona un programma di recupero della relazione o di separazione soddisfacente per sé e per gli eventuali figli, in cui possano esercitare la comune responsabilità genitoriale.

L’ obiettivo primario della mediazione diventa così anche la sua migliore strategia:
favorire la comunicazione, è la strategia più semplice ed efficace per far progredire la reciproca comprensione e la costruzione di una relazione basata sulla fiducia, rendendo così più facile l’emersione degli interessi reali da soddisfare con mutue concessioni.
In teoria, può accadere che una distensione dei toni e una considerazione più oggettiva e serena dell’altro porti ad una riappacificazione (nella realtà non succede spesso) ma si stratta di un effetto “indiretto” della mediazione.
Non c’ è neppure un intento curativo, anche se la mediazione familiare, migliorando le risorse personali, attenuando gli attriti, insegnando a riconoscere l’ altro e a capire se stessi, finisce con lo svolgere una funzione psicoterapeutica. Ma si tratta ancora una volta di un effetto indiretto e non di un fine. Alcuni indirizzi di mediazione prevedono il coinvolgimento dei figli e in qualche caso dei nonni o dei nuovi partner degli ex coniugi, altri lo escludono tassativamente.

Caratteristica peculiare della mediazione familiare “LA METAMORFOSI” è il considerare la determinante importanza della serenità nei rapporti affettivi sullo stato di salute psicofisico.

Essa, infatti, si colloca nell’ambito di uno studio che mira al recupero di tutte le potenzialità individuali, insieme ad altre competenze professionali nei campi della nutrizione, della psicologia, dell’omeopatia, dell’osteopatia e della attività motoria (vedi sito www.nutrirsi.net)

Il fallimento di una relazione è sempre un fallimento di comunicazione.

Come gestire e superare i momenti di “crisi” che possono colpire noi stessi o una relazione e come alleviare le tensioni che inevitabilmente si creano durante un percorso di separazione o di un divorzio.
Comprendere i meccanismi “psico-biochimici” che portano dalle tensioni e insoddisfazioni affettive alle alterazioni del metabolismo e alle anomalie estetiche e funzionali.

 

La crisi è la miglior cosa che possa accadere a persone ed interi paesi perché è proprio la crisi a portare il progresso. La creatività nasce dall’ansia, come il giorno nasce dalla notte oscura.
È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato.
Chi attribuisce le sue sconfitte e suoi errori alla crisi violenta il proprio talento e rispetta più i problemi che le soluzioni. La vera crisi è la crisi dell’incompetenza.
Lo sbaglio delle persone e dei paesi è la pigrizia nel trovare soluzioni. Senza crisi non ci sono meriti.
È nella crisi che il meglio di ognuno di noi affiora.
Parlare di crisi è creare movimento, adagiarsi su di essa vuol dire esaltare il conformismo. Invece di questo, lavoriamo duro! L’unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla.

È su questo delicato terreno che il Mediatore Familiare accompagna nella necessaria e rasserenante “trasformazione”.

Obiettivi del Counseling

Modalità

L’inizio di un percorso di Mediazione familiare è sempre una scelta volontaria che non prevede alcuna costrizione; esso può avvenire:

Lo scopo è di fornire i mezzi per uscire dalle morse delle incomprensioni, dei sensi di colpa e delle paure che il prendere la cosiddetta “brutta piega” può disseminare.
Prendere coscienza di quanto incida lo stato d’animo quotidiano sul metabolismo umano e, dunque, sull’estetica e sui livelli di salute e di longevità, significa, al di là del nutrirsi adeguatamente, anche avere i mezzi per non farsi sopraffare dalle tensioni che i sentimenti, i legami e le interazioni familiari procurano, minando, il corpo, la mente e la possibilità dello sviluppo della personalità dell’individuo e dei propri cari.

Consulenza Online

sm









La Dott.sa Stefania Miccio risponde ai vostri quesiti gratuitamente anche On Line.

Contattami

Contatti